La pista ciclabile diventa realtà, la Regione affida i fondi a Marsala

La pista ciclabile sul Lungomare dello Stagnone da Birgi Nivaloro a Villa Genna diventa una realtà: il progetto redatto dai tecnici del settore Lavori Pubblici del Comune, sotto la direzione del dirigente del settore, ingegnere Francesco Patti, e presentato alla Regione dall’Amministrazione Di Girolamo, è stato ammesso a finanziamento dell’Asse 6 del PO FESR 2014-2020.

Per la sua realizzazione, pluriennale aspirazione dei sempre più numerosi «amanti della bicicletta» a Marsala, dopo che l’Assessorato regionale Territorio e Ambiente, ha infatti inserito il progetto nell’elenco delle istanze da finanziare nel quadro degli «Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione tali da consolidare e promuovere processi di sviluppo», ha già disposto il decreto di finanziamento di 1 milione e 150 mila euro che sarà integrato da un cofinanziamento di 50 mila euro.

Il progetto, inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche, prevede appunto una spesa di 1.200.000 mila euro, di cui 999.272,78 a base d’asta, 5.213,10 per oneri sulla sicurezza e 200.727,22 quali somme in amministrazione. Il progetto denominato «Realizzazione pista ciclabile sul Lungomare Stagnone, tratto Villa Genna-Birgi Nivaloro», mira a dotare la città, e l’area dello Stagnone in particolare, di una pista ciclabile che valorizzi tutto il litorale che costeggia la laguna marsalese; responsabile Unico del Procedimento è l’ingegnere Luigi Palmeri.

«La valutazione del nostro progetto ha avuto particolare attenzione dall’Assessorato al Territorio e all’Ambiente per le sue positive ricadute sul fronte della riqualificazione dell’area – afferma il sindaco Alberto Di Girolamo -. Al valore paesaggistico della pista ciclabile, si aggiungono anche le finalità dell’intervento per lo sviluppo di un turismo eco-compatibile e sostenibile della Riserva Naturale Protetta dello Stagnone e delle sue isole».

Gds.it – Dino Barraco

Condividi questa notizia