Zone Franche Montane dell’entroterra siciliano: La Copagri Sicilia al fianco delle popolazioni delle Madonie e zone montane interne

Uno sviluppo sostenibile per evitare lo spopolamento delle zone dell’entroterra siciliano ricco di risorse, ma povera, per colpa della miopia della politica siciliana, cosi interviene, durante il consiglio regionale della Copagri, il Presidente Regionale Natale Mascellino. Esortiamo la deputazione regionale tutta, escluso nessuno, continua Mascellino a velocizzare l’approvazione della legge  obiettivo, istituita proprio per le ZMF. La Copagri Sicilia condivide le richieste dei comitati anche perché vicine alle nostre rivendicazioni fatte nell’ultimo quinquennio. L’auspicio della Copagri, continua Mascellino, sarà quello che una parte della popolazione siciliana, circoscritta non solo nelle Madonie, potrà beneficiare di tutte quelle agevolazioni fiscali e contributive che serviranno da volano per lo sviluppo economico agroalimentare, turistico e tutto l’indotto che gira attorno all’economia locale.

Le Madonie e altre zone montane della nostra isola hanno bisogno, conclude Mascellino, per evitare di rimanere nella fragilità territoriale e di marginalizzazione, soprattutto per non cadere nel degrado assoluto, con conseguente spopolamento del territorio, di seguire esempi presenti nel nostro Paese. La Copagri, per l’interesse dei cittadini delle zone montane interne sarà in prima linea per contribuire con tutti all’affermazione della legge e scrivere una pagina storica di svolta della Sicilia.

Ufficio Stampa Copagri Sicilia
Giuseppe Aleo

Condividi questa notizia